Documentazione BQN
Icona di chiusura

Note di rilascio

4.19

Nuovo grafico DPI in modalità live nella dashboard degli abbonati

Gruppi di abbonati da dati di rete in Azotel, Powercode, Sonar, Visp e Wispro

Fatturazione Sonar: il blocco può essere basato sullo stato di morosità

Fatturazione Sonar: i nomi dei criteri possono utilizzare i nomi dei servizi Sonar

Configura->Impostazioni di ottimizzazione avverte quando il TCPO sta per essere configurato senza flow-shaping e quando l'ACM è impostato senza limiti di velocità per utente.

4.18

Nuova opzione di distribuzione del proxy RADIUS, per le politiche tariffarie e la gestione delle quote di tempo e volume.

Le tabelle dei flussi nella dashboard degli abbonati ora includono i DPI, anche in modalità Live.

I profili di accesso e Internet consentono ora di specificare il protocollo L4.

BQN bypass del traffico in base agli intervalli IP di accesso.

Le latenze DPI sono ora mostrate graficamente, anziché come tabella.

Cruscotto dei sottogruppi accessibile cliccando sui grafici dell'evoluzione temporale dei sottogruppi.

Fatturazione Sonar: valori di stato non di blocco configurabili.

È possibile esportare in CSV fino a 500 abbonati principali in Statistiche->Abbonati->Top_Totale.

Aggiornare le firme DPI di Steam.

Aggiornare le firme DPI per porta e per protocollo.

I criteri di flusso sono ora cliccabili nelle tabelle di flusso del cruscotto abbonati.

Nuovo grafico impilato per il throughput dell'interfaccia.

Corretto il bug dei profili orari con il cambio dell'ora legale.

Miglioramento delle prestazioni nei processi di IO.

4.17

Miglioramento dell'implementazione dell'ACM (ricerca migliore della velocità ottimale ed evita la modellazione non necessaria).

Nuova "modalità Live" nella dashboard degli abbonati, per visualizzare metriche e flussi in tempo reale, con una granularità di 1 secondo.

Informazioni sul traffico più granulari nelle statistiche orarie DPI (5 minuti in Statistiche->Analisi dei servizi DPI->Volume orario per servizio e 10 minuti nella dashboard abbonati).

Aggiunto il grafico dell'evoluzione temporale per le metriche principali in Stato->Sottoscrittori->Metriche QoE.

Aggiunto grafico dell'evoluzione temporale per le metriche principali in Stato->Abbonati->Gruppi di abbonati.

I principali abbonati e server per una categoria DPI sono ora accessibili con un clic destro in Statistiche->Analisi dei servizi DPI->Volume orario per servizio.

Facendo clic sugli indirizzi IP dell'abbonato principale e del server principale per una categoria DPI, si accede rispettivamente al cruscotto dell'abbonato e alla pagina della latenza DPI.

In Statistiche->Abbonati->Top per tempo, è ora possibile fare clic su un abbonato top e accedere direttamente alla sua dashboard.

Nuove opzioni Amministrazione->Backup->Carica, che consentono di unire i comandi di configurazione.

I parametri generali delle quote sono stati spostati da Configurazione->Quota a Stato->Abbonati->Quota abbonati.

Nuova configurazione->Quota abbonati collegata a Stato->Abbonati->Quota abbonati.

Nuova configurazione->Gruppi di abbonati collegati a Stato->Abbonati->Gruppi di abbonati.

Nuove statistiche->Abbonati->Gruppi collegati a Stato->Abbonati->Gruppi di abbonati.

Da R4.17.2:

  • In Stato->Metriche QoE degli abbonati e Gruppi di abbonati, è stata aggiunta l'opzione "Unplot all" per disimparare tutti gli elementi nei grafici dell'evoluzione temporale in una sola volta.
  • In Stato->Metriche QoE degli abbonati e Gruppi di abbonati, i grafici dell'evoluzione temporale mostrano 10 elementi per impostazione predefinita per motivi di prestazioni e consentono un massimo di 30 elementi.
  • In Subscriber Dashboard, esportazione della tabella dei flussi in modalità live.
  • In Stato->Metriche QoE degli abbonati, nei grafici delle metriche nel tempo, facendo clic con il tasto destro del mouse sull'IP di un abbonato nella legenda del grafico si accede alla sua dashboard.
  • Nella dashboard Gruppo abbonati, collegamento alle metriche QoE dei principali gruppi di abbonati.
  • In Wispro Billing, l'id pubblico del cliente è una possibile fonte di ID abbonato.

4.16

Integrazione con il sistema di fatturazione Wispro.

Pagina di stato della fatturazione: una pagina di stato della fatturazione fornisce informazioni più dettagliate sulla sincronizzazione del BQN con il sistema di fatturazione.

I gruppi di abbonati possono essere definiti anche in base agli ID degli abbonati, in modo che gli abbonati con IP dinamico possano essere monitorati come parte del gruppo.

4.15

Nuovo profilo ID abbonato per definire regole di flusso, velocità o monitoraggio basate su modelli di identificazione dell'abbonato.

Nuovo profilo di gruppo di abbonati per definire regole di flusso, velocità o monitoraggio basate su modelli di nomi di gruppi di abbonati.

Registri di audit.

Timeout di inattività della sessione GUI configurabile.

Applicazione di password forti.

Le informazioni DPI per abbonato possono essere nascoste agli utenti con profilo operatore.

Grafico dello stato di utilizzo del disco.

4.14

Nuove statistiche per gruppi di abbonati(Stato->Abbonati->Gruppi_di_abbonati).Gruppi di abbonati definiti da GUI o API REST.

Statistiche di throughput ora con ripartizione L3/L4 in Statistiche->Throughput->Overview.Panoramica precedente ora in Statistiche->Throughput->Optimization).

Gestione delle quote di tempo e volume in Stato->Sottoscrittori->Quota(in aggiunta all'API REST esistente).

Nuovo Stato->Abbonati->Attributi, con informazioni migliori, in sostituzione del vecchio Stato->Radius/REST/Fatturazione->Abbonati.

Miglioramento di Stato->Politiche (flusso, velocità, monitoraggio), con informazioni migliori, in sostituzione dei vecchi Stato->Radius/REST/Fatturazione->Politiche e Stato->Politiche.

Dettagli del flusso con domini DPI in Stato->Flussi->Dettagli, in sostituzione di Stato->Flussi->Per abbonato.

Registri di sistema dalla GUI.

Le informazioni sui DPI dei nodi sono disponibili tramite API REST.

Disabilitazione generale dello shaping e in Configurazione->Impostazione di ottimizzazione.

Nuovo bypass software in Configurazione->Impostazioni di ottimizzazione.

Rilevamento automatico della modalità di interfaccia DPDK/PCAP nell'installazione guidata.

Da R4.14.2: cattura del traffico dalla GUI.

4.13

Funzione di esportazione per scrivere il contenuto della tabella in un file csv.

Reindirizzamento HTTP quando la quota è esaurita.

Nuove metriche dei nodi dell'API REST:

  • Volume di traffico
  • Flussi
  • Latenza
  • Ritrasmissioni
  • Congestione
  • Traffico alla massima velocità.

Informazioni dettagliate sull'interfaccia di rete.

4.12

Integrazione con il sistema di fatturazione Visp.net.

Supporto RADIUS Connect-Info (da 4.12.3).

4.11

Applicazione di quote di abbonati a tempo e/o volume attraverso l'API REST.

Dalla versione 4.11.3, le opzioni del flusso di policy consentono di definire i tipi di traffico non soggetti a quote e di decidere il comportamento in caso di esaurimento delle quote (blocco o rallentamento della velocità).

Metriche di congestione e traffico vicino alla massima velocità attraverso l'API REST.

La tabella dello stato dell'abbonato include un contatore di avviso dei KPI che superano la loro soglia, per facilitare la concentrazione sugli abbonati che presentano problemi di qualità.

Nuove statistiche TCPO nel tempo, con un valore complessivo di accelerazione e grafici più semplici.

Lo stato di velocità e accelerazione del TCPO può ora essere calcolato su un periodo massimo di una settimana.

4.10

La Subscriber Dashboard può ora essere richiesta in base all'indirizzo IP o all'ID dell'abbonato.

Le statistiche DPI possono ora essere filtrate in base all'indirizzo IP o all'ID dell'abbonato.

I client principali di ciascun servizio possono ora essere visualizzati in base all'indirizzo IP o all'ID dell'abbonato.

I principali abbonati per volume possono ora essere visualizzati in base all'indirizzo IP o all'ID dell'abbonato.

I grafici della latenza per servizio sono stati estesi a 1 mese (invece di soli tre giorni).

Nuovi allarmi del cruscotto per NTP e per la sincronizzazione dei sistemi di fatturazione.

Il DPI ora rileva IMAP, POP e SMTP overSSL/TLS.

4.9

Miglioramento della gestione automatica delle congestioni.

Supporto per la selezione dei criteri attraverso il Radius Class AVP

Supporto per gli indirizzi IPv6 degli abbonati nell'interfaccia REST

4.8

Nuova pagina di monitoraggio degli abbonati in Stato->Abbonati(Statistiche->Abbonati->Metriche deprecate).

Statistiche DPI fino a un mese.

Nuova integrazione di Powercode con prestazioni migliori.

Integrazione con il sistema di fatturazione Sonar (v2)

4.7

ID abbonato ricercabile nella GUI

Integrazione con il sistema di fatturazione Splynx

Finestra del cruscotto dell'abbonato

Configurazione SNMP

4.6

Metriche di accelerazione TCPO per servizio/applicazione

DNS per l'integrazione di Powercode e Azotel

Nuovo logo Bequant nella GUI

Azotel: bloccare gli abbonati senza un abbonamento valido (da 4.6.3).

Metriche TCPO più veloci (da 4.6.3).

Miglioramento della sagomatura, compreso il miglioramento di FQ-CODEL (da 4.6.3).

4.5

Integrazione della fatturazione Azotel.

Istogrammi con i principali indirizzi IP client/server per servizio.

Grafici modali nelle metriche degli abbonati.

Categorie multiple di apparecchiature Powercode (da 4.5.2).

ACM abilitato per le politiche dinamiche di fatturazione (da 4.5.2).

Firma DPI dell'aggiornamento del software XBox (da 4.5.2).

4.4

Nuova gestione automatica delle congestioni, basata su algoritmi avanzati di apprendimento automatico, per rilevare automaticamente le situazioni di congestione e, in tal caso, applicare un limite dinamico per mitigare la latenza e le perdite di pacchetti causate dalla congestione.

Nuovi profili orari, per consentire di specificare le politiche di flusso e di velocità degli abbonati in funzione del giorno della settimana e dell'ora del giorno.

Integrazione con i sistemi di fatturazione Powercode

Integrazione con gli AVP RADIUS di Cisco qos-policy

4.3

Politiche di shaping per flusso: è ora possibile impostare un limite per flusso, oltre al limite combinato esistente per tutti i flussi dello stesso abbonato. Applicabile agli scenari con NAT.

Tabelle di dati ordinabili più scalabili.

In Analisi dei servizi DPI, possibilità di escludere i campioni DPI generati dalle politiche di monitoraggio (per eliminare le distorsioni causate da tali politiche, ad esempio, a causa del DPI completo di IP specifici).

4.3.3

Risolve il problema delle velocità ridotte quando si esegue lo shaping o la limitazione della velocità quando si disattiva il TCPO generale.

4.2

Tabelle di dati ordinabili in:

  • Stato->Flussi->Per abbonato
  • Stato->Radius/REST->Sottoscrittori
  • Stato->Abbonati
  • Stato->Politiche
  • Statistiche->Abbonati->Metriche

Amministrazione->Impostazioni generali

  • Nome host
  • Prefisso IPv6 per gli abbonati
  • Tasso di produzione UDR

4.1

Identificazione Speedtest DPI.

Latenza per grafici di servizio.

Produzione automatica del tasso UDR.

Metriche degli abbonati disponibili tramite API REST.

4.0.25

Correzioni.

4.0.24

Correzioni.

4.0.23

Profilo di politica tariffaria, per definire regole di flusso basate sul nome della politica tariffaria dell'abbonato.

AVP RADIUS Ascend supportati (data-rate e xmit-rate).

Nei flussi di policy, le regole di drop per i flussi SYN, UDP e IP in arrivo da Internet.

Miglioramenti TCP.

4.0.22

Fino a 3 mesi di metriche dell'abbonato (utilizzo, latenza, ritrasmissione, velocità massima, flussi).

Creazione dinamica del tasso di policy da RADIUS.

Metriche di ritrasmissione complessive.

PPS in Dashboard.

Miglioramenti TCP.

Tangenziale del Niagara.

4.0.21

Correzioni.

4.0.20

Supporto di 25 Gbps e 100Gbps con le interfacce di rete Intel E810.

Migliore gestione delle politiche e dei sottoscrittori REST/API.

Accesso allo stato e all'utilizzo degli abbonati dalle tabelle degli abbonati.

DPI per QUIC-IETF e QUIC-vQ050.

DPI per Bittorrent.

Caricare una configurazione di policy rispettando la configurazione specifica del server (per caricare le stesse policy su diversi server BQN).

Campo descrizione del client RADIUS.

Rilevamento automatico delle congestioni (ML).

4.0.19

Correzioni.

4.0.18

Mostra i criteri API nella GUI.

Mostra le assegnazioni dei criteri API degli abbonati nella GUI.

Cruscotto più grafico.

4.0.17

Utilizzo da parte dell'abbonato fino a tre mesi.

4.0.16

Correzioni.

4.0.15

Flusso di stato per abbonato introdotto.

Stato Abbonati molto migliorato.

Piattaforma Cambium.

4.0.14

Miglioramento dei contatori del traffico.

Durata della transizione del burst.

Correzioni.

4.0.13

Nuovo cruscotto, con maggiori informazioni e aggiornamenti più frequenti.

TCP migliorato.

4.0.12

Correzioni.

4.0.11

L'API REST include gli ID degli abbonati e dei criteri.

Più IP nel firewall OAM.

4.0.10

Sistema di allarme rinnovato.

Trappole SNMP.

Nuovo MIB.

Grafico DoS più chiaro nel tempo.

4.0.9

API Rest può specificare i parametri della politica tariffaria.

4.0.8

Soglie DoS centralizzate.

4.0.7

Backup/ripristino della configurazione.

4.0.6

Generazione di UDR nella politica di monitoraggio degli abbonati.

I flussi di tracciamento possono essere soggetti a shaping.

4.0.5

API REST

Sottoscrittori e flussi per politica (Stato->Politiche).

Sottoscrittori per politica nel tempo (Stato->Sottoscrittori->Per politica).

Flussi per politica nel tempo (Statistiche->Flussi->Per politica).

Convenzioni di denominazione delle release

La release del software BQN è identificata da tre cifre (ad esempio, R4.1.1):

  • La prima cifra indica una major release (ad esempio, Release 4). Una major release richiede nuovi pacchetti di piattaforma (normalmente non è compatibile con i pacchetti di piattaforma delle major release precedenti).
  • La seconda cifra indica una release minore all'interno della release maggiore (ad esempio, la release 4.1). Contiene nuove funzionalità ed è compatibile con i pacchetti della piattaforma della release principale. Comporta semplicemente l'installazione di un pacchetto BQN.
  • La terza cifra è un numero di patch, che fornisce le correzioni della versione minore. Questa è la convenzione dalla R4.1 in poi (la R4.0 forniva anche funzionalità utilizzando la terza cifra).
Tag di stile dei documenti
[.p-highlight] Lorem ipsum... [.p-highlight]

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Suspendisse varius enim in eros elementum tristique. Duis cursus, mi quis viverra ornare, eros dolor interdum nulla, ut commodo diam libero vitae erat. Aenean faucibus nibh et justo cursus id rutrum lorem imperdiet. Nunc ut sem vitae risus tristique posuere.

[.p-highlight-blue] Lorem ipsum... [.p-highlight-blue]

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Suspendisse varius enim in eros elementum tristique. Duis cursus, mi quis viverra ornare, eros dolor interdum nulla, ut commodo diam libero vitae erat. Aenean faucibus nibh et justo cursus id rutrum lorem imperdiet. Nunc ut sem vitae risus tristique posuere.

[.p-highlight-red] Lorem ipsum... [.p-highlight-red]

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Suspendisse varius enim in eros elementum tristique. Duis cursus, mi quis viverra ornare, eros dolor interdum nulla, ut commodo diam libero vitae erat. Aenean faucibus nibh et justo cursus id rutrum lorem imperdiet. Nunc ut sem vitae risus tristique posuere.

Anteprima per la parola singola [.c-highlight]mono-spazio[.c-highlight].
Anteprima del singolo word mono-spaced stile.
precedente
AVANTI