Documentazione BQN
Documentazione BQN

Cruscotto abbonati

La dashboard dell'abbonato comprende un insieme molto completo di informazioni utili sulle prestazioni attuali e passate dell'abbonato. È il luogo ideale per analizzare e diagnosticare i problemi segnalati nell'accesso ai dati dell'abbonato.

Si può raggiungere cliccando sull'ID dell'abbonato o sull'indirizzo IP dell'abbonato in una delle seguenti finestre:

  • Stato->Abbonati
  • Stato->Flussi->Per abbonato
  • Stato->RADIUS/REST/Fatturazione->Abbonati

Il cruscotto degli abbonati contiene molte informazioni, quindi utilizzate la barra di scorrimento sul lato destro per sfogliarlo.

Il cruscotto contiene le seguenti informazioni:

  • Parametri della sessione principale dell'abbonato (compresi i criteri di velocità e monitoraggio applicati, se il traffico dell'abbonato è bloccato, le ultime velocità in Mbps, ecc.)
  • Grafici con l'evoluzione nel tempo delle principali metriche degli abbonati: velocità media e massima, latenze, ritrasmissioni di pacchetti (perdite), traffico ad alta velocità, congestione e limitato dall'ACM, riduzione della latenza e delle perdite grazie all'ACM e numero di flussi (creati al minuto e attivi).
  • Grafico con l'utilizzo del servizio da parte degli abbonati nel tempo.
  • Latenze Internet sperimentate da questo abbonato per i servizi più utilizzati. Facendo clic sulle icone dei grafici alla fine di una voce di servizio, si passa all'istogramma con la distribuzione della latenza e all'evoluzione dell'istogramma nel tempo.
  • Tabella con i flussi attivi dell'abbonato.

I grafici precedenti mostrano l'evoluzione nel tempo della velocità media e massima, del numero di flussi e della latenza di accesso. Per quanto riguarda la latenza di accesso, è stata inclusa anche la media della rete come riferimento, per determinare se l'abbonato è al di sotto o al di sopra della qualità media della rete.

I grafici successivi mostrano la ritrasmissione dei pacchetti sul lato di accesso, includendo anche la media della rete come riferimento. Gli ultimi tre grafici contengono informazioni sulla funzione di gestione automatica delle congestioni per quell'abbonato.

Identificatore dell'abbonato (ID)

Per facilitare l'identificazione di una sessione dell'abbonato, è supportato un campo ID abbonato. L'ID dell'abbonato può essere utilizzato quando si richiedono le metriche, per ottenere informazioni storiche anche quando l'abbonato ha cambiato indirizzo IP nel tempo.

Esistono diverse fonti possibili per l'ID dell'abbonato:

  • In alcune reti, l'indirizzo MAC può essere lo stesso per tutti gli abbonati (ad esempio se tutto il traffico proviene dalla stessa porta del router), ma in altre reti può identificare i punti di accesso degli abbonati.
  • Indirizzo IP di accesso all'abbonato. Per configurare l'indirizzo IP per riempire l'ID abbonato, andare in Amministrazione->Impostazioni generali->Sorgente ID abbonato predefinito.
  • Un sistema esterno: il sistema esterno può utilizzare l'API REST di BQN, RADIUS o uno dei nostri sistemi di fatturazione.

Pagina di monitoraggio degli abbonati

Stato->Abbonati consente di accedere all'elenco degli abbonati attivi con le relative metriche (se l'abbonato di interesse non è presente nell'elenco, digitare l'indirizzo IP nel campo del filtro).

Per facilitare l'identificazione degli abbonati con problemi di qualità dell'esperienza, la colonna WARN mostra un punteggio con il numero di metriche superiori alla soglia di avviso. Ordinare la tabella in modo che i valori WARN più alti siano mostrati per primi. Nell'esempio precedente, i primi tre abbonati hanno problemi di latenza di accesso (valori superiori alla soglia impostata a 10 ms in questa particolare rete). Inoltre, il terzo cliente ha un problema di perdita di pacchetti. Gli altri abbonati dell'elenco utilizzano per la maggior parte del tempo la loro velocità massima, il che indica che forse dovrebbero passare a un piano superiore.

Per evitare di evidenziare gli abbonati semplicemente inattivi, viene applicata una soglia alla velocità media(soglia di avviso MEAN-Mbps, nella finestra in alto a destra). Se un cliente non raggiunge almeno questa velocità media, non riceverà un punteggio di avviso e non verrà evidenziato. La soglia può essere modificata, ma in generale non è necessaria.

Status->Subscribers->QoE Metrics contiene le informazioni che si trovavano in Status->Subscribers nelle versioni precedenti.

Grafici a riquadro

Per facilitare il monitoraggio della qualità dell'accesso degli abbonati, cinque grafici a riquadro riassumono la distribuzione di questi indicatori chiave:

  • MAX-Mbps: velocità massima in Mbps.
  • RTT-ms: latenza di accesso in millisecondi.
  • RTX: tasso di perdita di pacchetti in percentuale
  • MAX-SPEED: percentuale del traffico che va alla velocità massima o quasi.
  • CONGESTIONE: percentuale del traffico che subisce una congestione.

Un box plot è un riassunto della distribuzione di un insieme di valori. Mostra i valori massimi e minimi, la mediana (valore che separa la metà inferiore dalla metà superiore) e il e3° quartile(valori che separano rispettivamente il 25% inferiore e il 25% superiore):

È possibile vedere i valori esatti dei percentili facendo clic sull'icona delle informazioni in alto a destra del box plot.

Soglie di avviso

Una soglia configurabile aiuta a identificare gli abbonati che hanno problemi. Ad esempio, se la soglia RTT è impostata a 20 ms, il box plot ombreggerà in rosso tutti i valori compresi tra 20 ms e il massimo. Nella tabella, i valori RTT superiori alla soglia saranno anch'essi ombreggiati in rosso, rendendo molto facile individuare i clienti interessati. La tabella può ordinare la colonna delle metriche per mostrare prima i valori più grandi (fare clic sull'etichetta della colonna per farlo).

Il valore della soglia di avviso viene visualizzato nella parte superiore del grafico a riquadri. Per regolarlo, fare clic sull'icona della matita in alto a destra del grafico a riquadri.

Evidenziare i percentili

È inoltre possibile visualizzare il quartile di un valore impostando l'interruttore di colorazione in alto a destra della pagina. I codici dei quartili sono:

  • quartile: blu
  • quartile (fino alla mediana): verde
  • quartile: arancione
  • quartile (dal 3° al massimo): rosso

Tabella abbonati attivi

Le informazioni fornite nella tabella sono le seguenti:

  • IP-ADDR: indirizzo IP dell'abbonato.
  • SUBS-ID: identificativo dell'abbonato. Indirizzo MAC per impostazione predefinita, ma può essere compilato utilizzando informazioni di sistema esterne (vedere le sezioni RADIUS e Fatturazione).
  • RATE-POLICY: nome del criterio tariffario applicato all'abbonato.
  • TOTAL-MBYTES: volume di traffico totale della sessione dell'abbonato, in megabyte.
  • ACTIVE-FLOWS: numero totale di flussi di traffico (principalmente connessioni TCP e flussi UDP) di questo abbonato che sono attivi (scambiano traffico).
  • CURR-Mbps: velocità attuale in Mbps.
  • MAX-Mbps: velocità massima in Mbps in un giorno.
  • RTT-ms: latenza minima di accesso in millisecondi su un periodo di un giorno.
  • RTX: percentuale media di perdite di pacchetti in un giorno.
  • MAX-SPEED: percentuale di traffico con una velocità prossima a quella massima, in un periodo di un giorno.
  • CONGESTIONE: percentuale di traffico che subisce una congestione, in un periodo di un giorno.
  • LIFETIME: durata della sua sessione di abbonamento.

Facendo clic sull'indirizzo IP o sull'ID dell'abbonato si accede alla dashboard dell'abbonato, con dati storici fino a tre mesi.

I principali abbonati in base all'utilizzo


La voce di menu Statistiche->Analisi abbonati->Volume orario visualizza gli abbonati con il maggior consumo di traffico nel tempo. Il consumo può essere visualizzato per indirizzo IP o per ID abbonato, selezionando la voce appropriata. L'esempio successivo mostra l'utilizzo per indirizzo IP:

Statistiche->Analisi abbonati->Volume totale mostra il totale nel periodo considerato. L'esempio successivo mostra l'utilizzo per ID abbonato:

Traffico e abbonati per criterio


Statistiche->Abbonati->Per politica mostra la suddivisione degli abbonati nelle diverse politiche tariffarie.

Statistics->Subscribers->Per Policy mostra la suddivisione del volume di traffico nelle diverse politiche tariffarie:

Statistiche->Sottoscrittori->Per politica può anche mostrare la suddivisione del volume di traffico nelle diverse politiche di flusso:

Traffico per servizio

In Statistiche->Analisi dei servizi sono presenti informazioni sulla composizione del traffico.

Il BQN mostra la composizione complessiva del traffico per servizio in Statistiche->Analisi dei servizi->Volume totale per servizio.

L'evoluzione oraria può essere ottenuta in Statistiche->Analisi dei servizi->Volume orario per servizio.

Per impostazione predefinita, tutti i campioni DPI sono presi in considerazione dalla reportistica(Tutti gli UDR), sia quelli generati automaticamente dal BQN che quelli generati dalle politiche di monitoraggio. Se i criteri di monitoraggio generano un numero di campioni tale da causare una distorsione nella segnalazione, è possibile escludere tali campioni selezionando Solo UDR automatici. Questo potrebbe accadere se diversi abbonati hanno una politica di monitoraggio che genera UDR per tutto il loro traffico e li rende sovrarappresentati nel mix di campioni di traffico.

Latenza per servizio

Per vedere la latenza per servizio, andare su Statistiche->Analisi dei servizi->Latenza per servizio.

Per visualizzare la distribuzione della latenza di un particolare servizio, fare clic sull'icona del grafico a barre nella colonna DETTAGLI

La distribuzione mostra la percentuale di misure che rientrano nei diversi intervalli dell'intervallo di valori di latenza. Nell'esempio, oltre il 70% delle latenze sono comprese tra 40 e 45 ms.

Per vedere l'evoluzione nel tempo di queste latenze Internet, fare clic sull'icona del quadrante nella colonna DETTAGLI:

Per ogni intervallo di tempo, il grafico mostra le percentuali relative di ciascun intervallo di latenza. Nell'esempio, la maggior parte delle latenze è compresa nell'intervallo 0-10 ms (blu scuro), ma durante la notte la maggior parte delle latenze rientra nell'intervallo 20-30 ms (arancione).

L'analisi della latenza per servizio, sia a livello globale che nel tempo, può essere ulteriormente perfezionata filtrando con un indirizzo IP (o un intervallo) dell'abbonato o con un indirizzo IP (o un intervallo) del lato Internet, il che consente di studiare la latenza di diversi servizi provenienti da diversi fornitori e in particolare per determinati abbonati:

Abbonati principali per servizio

È possibile identificare i principali abbonati di un determinato servizio, sia gli ID o gli indirizzi degli abbonati (IP lato accesso) che gli indirizzi dei server di contenuti su Internet.

In Statistiche->Analisi dei servizi DPI->Volume totale per servizio, fare clic sul settore a torta del servizio di cui si desidera visualizzare gli IP principali. Verrà visualizzato un istogramma degli indirizzi IP principali, con gli indirizzi IP di accesso in alto e gli indirizzi Internet in basso. L'istogramma mostra la percentuale del volume totale del servizio di quell'indirizzo IP.

È anche possibile mostrare gli ID degli abbonati principali utilizzando il selettore in fondo alla pagina.

Metriche di traffico complessive

Statistiche->Throughput->Overview mostra l'evoluzione temporale del throughput totale del traffico, sommando entrambe le direzioni e tutte le wires.

‍Statistiche->Throughput->Protocolli mostra l'evoluzione temporale del throughput del traffico, suddiviso per:

  • Direzione: downlink (DN) e uplink (UP).
  • Versione IP: IPV4, IPV6 o Nessun IP.
  • L4 Tipo di protocollo: TCP, UDP o altro Protocollo IP.
  • Traffico di bypass.

L'evoluzione nel tempo per interfaccia di rete è disponibile in Statistiche->Throughput->Interfacce.

È possibile verificare la quantità di traffico elaborata in base a ciascuna delle politiche configurate. Per le politiche di Subscriber Flows , si può controllare in Statistiche->Throughput->Politiche di Subscriber Flows e allo stesso modo per le politiche di Subscriber Rate e Subscriber Monitoring.

Il grafico in Statistiche->Sistema->Latenze mostra l'RTT di accesso (RTT-Accesso). È la media di tutti i flussi del valore minimo per flusso.

Inoltre, Statistiche->Sistema->Ritrasmissioni mostra le percentuali medie di ritrasmissione nelle direzioni downlink e uplink.

Per visualizzare il numero di flussi per criterio e per protocollo, fare clic rispettivamente su Statistiche->Flusso->Per criterio e Statistiche->Flusso->Per protocollo.

È inoltre possibile visualizzare il numero istantaneo di flussi per protocollo in Stato->Flussi->Per protocollo e per abbonato in Stato->Flussi->Per abbonato.

DoS

Il BQN rileva gli attacchi Denial of Service. A tal fine, è necessario configurare le soglie DoS in Configurazione->DoS:

  • Tasso di handshake fallito in downlink. SYN al secondo senza risposta in direzione degli abbonati (inizializzati da Internet). Un valore tipico è 50.
  • Tasso di handshake fallito in Uplink. SYN al secondo senza risposta inizializzati da un abbonato. Un valore tipico è 50.
  • Velocità minima. Velocità minima che può essere considerata un attacco volumetrico. Il valore esatto dipende dalla velocità della rete, ma un valore tipico è 50 Mbps.
  • Moltiplicatore della politica tariffaria dell'abbonato. Se l'abbonato ha una politica tariffaria nota, la soglia è definita come moltiplicatore *limite di downlink. Un moltiplicatore tipico è 3. Ad esempio, un abbonato con un piano di 20 Mbps avrà una soglia DoS di 3*20=60Mbps.

Gli eventi DoS sono visualizzati in Statistiche->Attacchi DoS. In Attacchi DoS nel tempo, gli eventi di attacco DoS sono visualizzati con il tipo, la durata e parametri quali l'IP dell'abbonato colpito e l'IP principale che ha contribuito all'attacco.

In Dettagli degli attacchi DoS sono elencati tutti gli eventi DoS, con informazioni sull'ora, il tipo di evento, l'indirizzo IP colpito, la direzione dell'attacco (ingresso o uscita) e la sua durata. In Attacchi SYN si trovano gli attacchi di tipo SYN, con il numero di SYN falliti e la relativa frequenza al secondo. In Attacchi di volume è presente un elenco di attacchi volumetrici, con informazioni sul volume di traffico e sulla sua velocità media.


precedente
AVANTI